LogoWESere_02

SERVICE 2018-2019

CASA  “TABANELLI” DI PROPRIETA’ DELLA FONDAZIONE LIONS

Responsabili : Giorgio Ricci

                           Marco D’Angeli

I Lions del Distretto 108A con l’importante contributo versato dal socio onorario Lions Eros Tabanelli, hanno costruito una Casa destinata ai senza fissa dimora. Nei giorni di freddo intenso, il pensiero corre a quando il socio Lions Giorgio Ricci pensò ad un ricovero per chi era stato così tanto sfortunato nella sua vita da non poter godere di un rifugio dal freddo, di un giaciglio sicuro e di un pasto caldo. La Casa è stata aperta nel novembre 2015. La Casa ospita 19 senzatetto e due operatori. Durante il periodo invernale (novembre – aprile) la Casa è gestita da Fondazione CARITAS Pesaro, mentre durante il periodo estivo (maggio – ottobre), la gestione è affidata all’ Associazione “I bambini di Simone”. Anche il Comune di Pesaro, tramite il Sindaco Ricci e Assessore Mengucci, è sempre stato vicino alle necessità della Casa e soprattutto dei suoi ospiti.

Link
CasaTabanelli_02
PhotoGallery

PRO WOLISSO

Responsabile : Gianfranco Buscarini

Il Villaggio della Solidarietà di Wolisso è un service permanente della Fondazione, è una  eccellenza delle Onlus  e delle Ong in Africa, è Scuola di riferimento in Etiopia. Grazie alla generosità dei Clubs del Distretto 108A e alla disponibilità di coloro che hanno a cuore questo nostro progetto, Wolisso è un centro di cultura, di assistenza e di progresso per la comunità locale estremamente bisognosa

Wolisso_02
Link
Wolisso_0

PROGETTO “MARTINA”

Responsabile : Bernardino Berdini

Nell’anno scolastico 1999-2000 alcuni medici LIONS di Padova incominciarono ad incontrare gli studenti delle scuole superiori per informarli sulle metodologie di lotta ai tumori. Sollecitati da Martina, una giovane donna colpita da un tumore, che con insistenza ripeteva: “informate ed educate i giovani ad avere maggior cura della propria salute”, gli incontri con gli studenti furono ripetuti con periodicità annuale.

Link
ProgettoMartina

SIGHT FOR KIDS – AMBLIOPIA

Responsabile : Renato Zampetti

L’ambliopia – detta anche “occhio pigro” – è una malattia degli occhi che interessa i bambini nei primissimi anni di vita e consiste in una riduzione della vista in uno o entrambi gli occhi. Una diagnosi tempestiva, soprattutto nei primi tre anni di vita, permette la piena riabilitazione del piccolo paziente.

Campagna di prevenzione nazionale
sfk-spilla
Screening di Pesaro Host
sfk-spilla

BORSA DI STUDIO PER LA SCUOLA PANTI

Responsabile : Gianfranco De Gregorio

La Scuola Superiore dei Lions Club “Maurizio Panti” è un istituto di formazione aziendale per l’alta professionalizzazione finalizzata all’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Con le sue attività formative, si rivolge normalmente ai giovani laureati e diplomati con corsi per aspiranti manager d’azienda e giovani imprenditori, agli operatori, ai professionisti e imprenditori dei principali settori economici, con corsi finalizzati allo sviluppo e al perfezionamento delle capacità manageriali.

Link
ScuolaPanti
IMG_7719
Innaugurazione del corso “Tourism & Hotel Management”

Centri di Aiuto alla Vita

Responsabile : Giovanni Russo

I Centri di Aiuto alla Vita (CAV) costituiscono le sedi operative del Movimento per la Vita Italiano, rispondendo in modo concreto alle necessità delle donne che vivono una gravidanza difficile o inattesa.

Link
CAV

Raccolta occhiali usati

Responsabile : Michele Graziano Giua

Il Programma Lions di Raccolta e Riciclaggio di Occhiali da Vista è stato adottato quale attività ufficiale di servizio del Lions Clubs International nell’ottobre 1994, ma per quasi 100 anni, singoli club e distretti Lions hanno raccolto occhiali usati al fine di distribuirli a persone in stato di bisogno nei paesi in via di sviluppo. Questo servizio è stato e continua ad essere gratuito. In Italia da 14 anni ha iniziato la propria attività di promozione di raccolta e di riciclaggio il Centro Italiano lions per la Raccolta degli Occhiali Usati.

Link
RaccoltaOcchiali_02

MK ONLUS

Responsabile : Benedetta Giannotti

I lions italiani contro le malattie killer dei bambini ONLUS in sigla “MK ONLUS”. L’Associazione non ha fini di lucro, è apartitica e aconfessionale e, nel perseguire esclusive finalità di solidarietà sociale, si propone di raccogliere fondi per attuare, direttamente o tramite l’utilizzo di strutture esterne, interventi umanitari volti al miglioramento delle possibilità di sopravvivenza ed in genere della qualità della vita delle popolazioni ed in particolare dei giovani, con specifico riguardo alla prevenzione e cura delle malattie killer dei bambini. Quest’anno in particolare contro il diabete.

Link
MkOnlus

ANORESSIA E BULIMIA

Responsabile : Roberto Bracci

AnoressiaBulimiaIncontri
190201_Invito

Il Lions Club Pesaro Host, nell’ambito del tema di studio nazionale,  è molto impegnato nel miglioramento della gestione delle abitudini alimentari specie dei bambini e dei pre-adolescenti, stimolando l’elaborazione di strategie di prevenzione al fine di cogliere i primi campanelli di allarme dei disturbi alimentari. L’informazione è rivolta a genitori ed insegnanti di bambini di scuola primaria e secondaria di primo grado ed è sostenuta da psicologi e psicoterapeuti debitamente formati allo scopo. L’obiettivo è quello di insegnare ad individuare precocemente comportamenti anomali dal punto di vista alimentare fornendo strumenti per la loro individuazione e, se del caso, avvicinare la popolazione ai servizi presenti sul territorio.

Licenide
Link
Anoressia
TemaDiStudio

ONCOLOGIA PEDIATRICA

Responsabile : Francesca Maurizi

                            Giorgia Capezzali

 

Link

Lotta al Bullismo

Responsabile : Paola Righetti

 

CONCORSO “IL BULLO”

Bullismo

Il fenomeno del bullismo ha origini lontane e si è sempre manifestato nei gruppi sociali in cui alcune persone si ritrovano assieme a condividere determinati percorsi come ad es. quelli scolastici. All’interno di ogni gruppo si distingue sempre un leader, che può essere positivo o negativo, che riesce a coinvolgere emotivamente gli altri componenti che assumono il ruolo di gregari. Le vittime prescelte dai bulli sono in genere ragazzi insicuri, ansiosi, con scarsa stima verso se stessi, che ricevono in silenzio dai compagni di scuola o conoscenti molestie fisiche o psicologiche, oppressive e vessatorie, ripetute nel corso del tempo e che reagiscono piangendo, chiudendosi in loro stessi, vivendo situazioni di solitudine e di emarginazione e diventando spesso motivo di ilarità da parte del resto del gruppo. Arrivano alla depressione e a disturbi psicosomatici come mal di testa, mal di pancia, disturbi del sonno, ecc..

Le vittime che subiscono l’aggressività dei bulli possono essere sia ragazzi e ragazze con diverse disabilità sia persone semplicemente sensibili, timide, introverse, che non accettano la prepotenza altrui.

Link
Bullismo

Lotta al Diabete

Responsabile : Roberto Cardinali

 

Una delle aree operative per la quale i LIONS svolgono notevoli attività di intervento è la “lotta” al Diabete Mellito (DM). Visto l’impatto globale (si parla di Pandemia del terzo millennio) che la patologia diabetica con le sue complicanze ha in termini non solo di salute, ma anche di costi per il paziente e per la società, la nostra attenzione e sensibilità sono particolarmente rivolte a questa problematica. All’origine dello “stato di salute” delle persone vi sono fattori emotivi, cognitivi, psicosociali, culturali, comportamentali. La chiave per il nostro futuro è investire nell’Istruzione e nella Formazione e, nell’ambito di patologie croniche come il DM, dobbiamo puntare sulla Educazione a corretti Stili di Vita come Prevenzione. Il Comitato Distrettuale LIONS “Lotta al Diabete” si propone lo scopo di costruire la consapevolezza, promuovere la sensibilizzazione sul tema del DM e ci impegneremo a collaborare con i Club per diffondere una corretta informazione, intessendo una rete di relazioni con gli Istituti Scolastici e con le Famiglie. La missione del programma LIONS di Prevenzione del DM è infatti quella di “svolgere e appoggiare le iniziative locali e su vasta scala tese al controllo e alla cura del DM e delle sue complicanze tramite Educazione, Prevenzione e Ricerca”. Importante è “Sapere-Saper fare-Saper essere”. Una maggiore conoscenza di se stessi è una risorsa e dobbiamo far comprendere anche ai giovani che il DM  non deve essere considerato un ostacolo alle varie possibilità offerte dalla vita: va solo controllato attentamente. Una Alimentazione adeguata all’età, all’attività lavorativa che si svolge, ad eventuali patologie concomitanti e una Attività Fisica strutturata e personalizzata costituiscono dei pilastri nella cura del DM. Praticare lo Sport in sicurezza permette di imparare a gestire la malattia anche nel giovane diabetico insulino-dipendente migliorandone la qualità della vita. E sappiamo che una vita attiva protegge dal DM anche dell’adulto con resistenza all’insulina. Mi fa piacere ricordare che l’Associazione Diabetologi Americana (ADA) svolge il programma LIONS Sight First di ricerca sul DM e che dal 1982 la LCIF ha elargito sussidi dell’importo di 6 milioni di dollari per le ricerche sulla Retinopatia Diabetica. Vista la multifattorialità della Patologia, le varie età in cui può manifestarsi e la possibile comparsa di complicanze in diversi organi e apparati, sono certa che i Club – attraverso i propri Soci o conoscenti Medici – riusciranno in una azione “capillare” sui Territori per favorire la conoscenza, la prevenzione e le adeguate terapie del DM.

Maria Negro

Responsabile Comitato Distrettuale “Lotta al Diabete”

 

Link
Mother helping son test blood sugar
Diabete_02

L.C.I.F

Responsabile : Marco D’Angeli

 

Link

GAD

Responsabile : Giovanni Paccapelo

Premiazione del miglior attore del Festival dei gruppi di arte drammatica (GAD)

Link
Gad

Restauro di una scultura nella Chiesa San Giovanni Battista (Pesaro)

Responsabile : Giorgio Ricci

 

Link